domenica 6 febbraio 2011

VERMICELLI MARINARI

Quando vado in pescheria non ho mai le idee chiare su cosa acquistare. Dipende da quello che trovo. Per chi ha poco tempo e non vuole rinunciare ad un buon piatto di pesce per la propria famiglia è importante avere una pescheria di fiducia che, oltre a fornirti pesce freschissimo,  te lo consegna pulito e pronto per la cottura. Molte volte torno a casa per il pranzo dopo le 14,00, di conseguenza devo essere in grado di cucinare tutto mentre attendo la bollitura dell'acqua per la pasta. Il pesce è molto veloce da preparare se eliminiamo la parte della pulitura. Ci vuole solo fantasia e buona volontà. Qualche giorno fa, dovevo andare in posta per far partire alcune raccomandate, così ho approfittato della situazione ed ho parcheggiato la macchina nelle vicinanza della pescheria e della fruttivendola, che, fortunatamente, si trovano nelle vicinanze della posta. Mi sono fermata ed ho chiesto cosa c'era di veramente fresco. Mi hanno consigliato dei bellissimi sauri (ne ho presi 5), dei gamberetti rossi (ne ho preso 1Kg)  a cui ho aggiunto una manciata di vongole ed una manciata di cozze (ho speso circa € 22,00). Con questi ingredienti ho preparato pranzo e cena. Mio figlio maggiore mi aveva riferito che sarebbe venuto a cena con la fidanzata. Ho cucinato a pranzo: vermicelli marinari con sauri al cartoccio (http://picetto.blogspot.com/2011/02/sauri-al-cartoccio.html) ed insalata di pomodori costoluti pachino  che in questo periodo sono favolosi (potete vedere l'immagine qui:  http://www.agraria.org/prodottitipici/pachino1.jpg). Mentre a cena:  risotto con gamberetti;  il pesce al cartoccio per chi non lo aveva mangiato a pranzo;  le alici marinate (http://picetto.blogspot.com/2011/01/alici-marinate.html), che avevo preparato in precedenza ed una bella insalata di patate prezzemolate che piacciono alla fidanzata di mio figlio.


VERMICELLI MARINARI
Ingredienti:
 250 g circa di gamberetti rossi
una manciata di cozze
una manciata di vongole
7/8  pomodorini ciliegina o meglio datterini
uno spicchio d'aglio
olio e.v.o.
vermicelli di ottima qualità
prezzemolo
Mettere l'acqua della pasta sul fuoco. Fare aprire le vongole, precedentemente spurgate, in una pentolina con il coperchio. Fare aprire le cozze in un'altra pentolina con il coperchio. Non farle cuocere perchè finiranno la cottura nel sugo altrimenti si seccheranno.  Mettere in una padella larga, aglio (intero per chi non lo tollera che poi lo eliminerà o tritato) e olio, appena inizia a sentirsi il profumo dell'aglio aggiungere i pomodorini tagliati a metà. Non si deve mettere il sale nel sugo perchè verrà conferito dall'acqua delle cozze che, generalmente, è salata. Quando si iniziano a riscaldare aggiungere l'acqua, filtrata, rilasciata  dalle vongole in sede di apertura ed un pochino di acqua filtrata rilasciata dalle cozze. Togliere le cozze e le vongole dai loro gusci, se ne può lasciare qualcuna con il proprio guscio per decorare il piatto. Inserire nel sughetto le cozze e le vongole, rigirarle un pochino ed inserire i gamberetti sgusciati (con le teste ed i carapaci degli stessi si farà un brodo da utilizzare per il risotto con i gamberetti o altre preparazioni). Saltare un pochino in padella ed aggiungere i vermicelli precedentemente cucinati al dente. Controllare se è giusto di sale. Mettere il prezzemolo tritato ed impiattare. Buon appetito
M.G. 

4 commenti:

  1. Caspita che brava !! Che ne dici se ti chiamo quando vado a fare la spesa!!
    Ottima questa pasta!

    RispondiElimina
  2. @ Giusy: Che simpaticona che sei!! Non immagini quanto mi farebbe piacere farlo!! Grazie per essere passata da quì, un saluto affettuoso
    M.G.

    RispondiElimina
  3. Grazie per essere passata da me e piacere di conoscerti, ho trovato tante ricette interessanti qui da te e ti seguiro' volentieri, tempo permettendo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mila, sei un tesoro, ciao
      M.G.

      Elimina