venerdì 26 settembre 2014

PAELLA MARINARA ricetta dello chef Rodrigo Werner De Oliveira

Da tempo ero alla ricerca di una paella marinara che catturasse la mia attenzione e finalmente la ho trovata su questo sito https://www.youtube.com/watch?v=o7TBA7EY1H4 cucinata dallo chef Rodrigo Werner De Oliveira.
Mi ha attirato immediatamente il tipo di lavorazione del pesce ed il rispetto per lo stesso. In questa ricetta si cerca di esaltare al massimo l'elemento conservandone il sapore individuale. Mi sono recata in pescheria ed ho acquistato quello che ho trovato, purtroppo non c'erano i gamberetti che erano necessari,  solo le mazzancolle e qualche gambero rosa e mancavano anche gli scampi. Fortunatamente la pescheria che mi rifornisce mi consegna pesce freschissimo, perfettamente pulito e pronto per la cottura, cosa indispensabile per chi ha poco tempo e voglia di cucinare spesso il pesce.

Ingredienti:
Olio e.v.o. q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
1 cipolla (io ho utilizzato quella di Tropea)
2 spicchi di aglio
prezzemolo
vino bianco
zafferano in pistilli o 2 bustine
piselli congelati o freschi
250 g. di riso (io ho usato un Gallo Blond grandi risotti selezione pregiata)
Pesce spada o altro trancio di pesce
Gamberoni o mazzancolle
cicale di mare (facoltative, non avevo trovato gli scampi)
calamari
cozze
vongole spurgate

Sbucciare i gamberetti ed eliminare il budello,  conservare il carapace e le teste. Pulire e tagliare a cubetti il trancio di pesce (in questo caso pesce spada). Con le teste dei gamberi ed i residui del pesce preparare un brodo di pesce. In un piattino condire i gamberetti con sale, olio e pepe. Riscaldare una padella antiaderente e saltarvi velocemente i gamberi fino a quando cambiano colore, toglierli dalla padella e conservarli in una ciotola.
Condire anche i calamari puliti con olio e.v.o., sale e pepe e saltarli velocemente nella stessa padella calda utilizzata in precedenza. Anche in questo caso toglierli immediatamente e conservarli in una ciotola.
Fare aprire le vongole nella padella calda con un filo d'olio ed il coperchio e tenere da parte anche queste. Sgusciarne alcune e conservare le più belle eliminando solo una delle due conchiglie, conservando quella con il mollusco attacato.
Fare aprire le cozze nella padella con un filo d'olio e tenere da parte anche loro. Sgusciarne alcune e conservare le più belle eliminando solo una delle due conchiglie, conservando quella con il mollusco attacato.
Salare, pepare ed oleare i gamberoni, saltarli in padella velocemente e sfumarli con mezzo bicchiere di vino bianco, appena il vino è evaporato riporre anche loro in un piattino.
Passiamo ora alla paellera, mettiamo olio e.v.o. necessario ed aggiungiamo l'aglio tritato, lasciamo leggermente insaporire, sempre girando con un cucchiaio di legno, aggiungiamo la cipolla tritata e lasciamo ammorbidire anch'essa, successivamente saliamo e pepiamo il pesce tagliato a cubetti e lo aggiungiamo all'aglio, cipolla ed olio e.v.o.

Aggiungiamo i piselli e dopo un poco il riso che faremo tostare leggermente.
Una volta tostato il riso iniziamo ad aggiungere mestoli di brodo di pesce e crostacei bollente. Poi inseriamo lo zafferano e portiamo a cottura aggiungendo ogni volta che si assorbe brodo bollente e giramo spesso con il cucchiaio di legno.  A cottura quasi ultimata abbassiamo la fiamma ed aggiungiamo al composto i gamberetti sgusciati e saltati in padella, i calamari, le cozze e le vongole senza conchiglie e componiamo la paella con i molluschi interi per la presentazione. Cospargiamo di prezzemolo tritato ed un filo d'olio e.v.o. a crudo e spegniamo il fuoco. Portiamo in tavola con tutta la paellera. Che meravigliaaaaaaaaaaaaaa!


2 commenti:

  1. Ciao Maria Grazia,
    sono arrivata a te tramite il blog di Donatella/Fiordirosmarino.
    Complimenti per il tuo blog che, haimè, ancora non conoscevo.
    Ricette bellissime, foto accattivanti!
    Sono felice di unirmi al tuo blog.

    P.S. ovviamente, questa meravigliosa paella è finita immediatamente tra i preferiti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Assunta, sono molto contenta che il mio blog sia stato di tuo gradimento, BENVENUTAAAAAAAAAAAAAA, un grande saluto
      M.G.

      Elimina