venerdì 17 luglio 2015

FRUTTA SCIROPPATA


In pochi giorni, grazie a mio padre,  mi sono trovata  con due ceste piene di ciliegie, due casse di pesche noce, 2 casse di pesche tabacchiere ed una cassa di albicocche. Quando il mio papà si presenta alla porta con tanta roba meravigliosa esordisce dicendo: "mi dispiace che ti porto del lavoro, ma non potevo lasciare queste cose"! 



La maggior parte delle ciliegie le ho fatte sotto zucchero ed in confettura, il resto della frutta la ho conservata in confettura e chutney, ma era troppa e non ce la facevo più! Mi sono ricordata che in una vecchia raccolta di ricette, che avevo acquistato in fascicoli tantissimi anni fa quando ero una giovanissima mamma e moglie, c'era l'indicazione su come preparare la frutta sciroppata, senza dubbio un metodo più veloce e semplice per conservare la frutta e mi sono avventurata. Ne sono entusiasta! Le ciliegie bianche che sono difficili da lavorare sono rimaste dure e saporite. Già a luglio sono piena di conserve ed ho finito i vasetti, dovrò acquistarne altri, sicuramente mio padre arriverà con molte altre cose fino all'autunno! 

Ricetta
1,5 Kg di frutta (prugne, pesche, pesche noci, ciliegie ecc.)
400 g di zucchero+600 g di acqua (sciroppo medio composto da 2 parti di zucchero e 3 parti di acqua)
Preparare lo sciroppo mettendo sul fuoco l'acqua con lo zucchero, appeno il composto bolle e lo zucchero si è tutto sciolto spegnere il gas e lasciarlo raffreddare. Dopo aver lavato ed eliminato il nocciolo, mettere la frutta nei barattoli sterilizzati (le pesche, le albicocche e le prugne con il taglio in giù) premere nei barattoli la frutta per inserirne il più possibile. Versare lo sciroppo, chiudere con il coperchio e mettere i vasi in un pentolone con alla base un canovaccio ed avvolti ad uno ad uno in pezze. Riempire il pentolone di acqua, mettere sul fuoco, portare ad ebollizione e lasciare bollire per 20 minuti. Far raffreddare nella pentola, togliere dalla stessa i vasi, controllare se è avvenuto il sottovuoto e conservare in dispensa.

Inserisco una tabella che indica il tipo di sciroppo ed i tempi di bollitura per i vari tipi di frutta da conservare.


Io non ho il termometro di conseguenza ho lasciato sobollire a fuoco dolcissimo! Un grandioso saluto a tutti
M.G.

 

6 commenti:

  1. Che meraviglia cara... per portare un raggio di sole e di gusto nel grigio inverno, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  2. Che belli io pure preparo sempre le pere estive visto che ne ho un albero ma il mio sciroppo è meno dolce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che percentuale usi? Un gradioso saluto
      M.G.

      Elimina
  3. Che bella frutta e che bei colori!!
    Complementi per il tuo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeeeeeeeeeee! Un grande saluto
      M.G.

      Elimina