sabato 27 giugno 2015

Polpo in insalata in pochi minuti con la pentola a pressione



Ieri sono passata dalla mia pescheria di fiducia, era tardi ed il pescivendolo mi ha detto che non c'era più nulla. Non avevo prenotato niente perchè non sapevo se potevo passare. Gli ho detto che da più di una settimana desideravo dei gamberi che adoro e che fortunatamente non ero incinta! Un signore che ha sentito la discussione ha detto: "Signora vi cedo io 1 chilo di vongole e se voi eravate incinta io e  Andrea (pescivendolo) saremmo andati fino al mare a prendere i gamberi!". Andrea mi ha proposto, inoltre, 2 bei polpi che aveva pulito e congelato la sera prima per una signora che non era passata a ritirarli. Così con il mio bottino sono tornata a casa, un polpo lo ho rimesso in congelatore e l'altro lo ho lasciato scongelare lentamente.
Adoro il polpo in insalata e per cucinarlo in questo modo è necessario che prima sia stato congelato per renderlo più morbido o se è fresco bisogna "picchiarlo" con un mattarello o un batticarne o sbatterlo violentemente agli scogli. Ho deciso di cucinarlo per la prima volta in pentola a pressione ed il risultato è stato fantastico. Polpo tenerissimo, non sfatto con una cottura di 10 minuti dal fischio. Ecco la ricetta.

Ingredienti:
1 polpo di circa 2 chili
1 bicchiere di vino bianco
4 cucchiaini di sale grosso
2 rametti di prezzemolo
5/6 grani di pepe nero
acqua q.b.

Versare nella pentola a pressione l'acqua necessaria, il sale, il vino, i rametti di prezzemolo, il pepe in grani e portare a bollore. Nel frattempo sfregare il polpo in pochissima acqua con tanto sale fino per eliminare la viscosità esterna e sciacquarlo molto bene. Appena l'acqua bolle immergere e togliere più volte il polpo tenendolo dalla testa fino a quando i tentacoli si arricciano. Immergerlo completamente e chiudere con il coperchio della pentola a pressione. Attendere il fischio e far cuocere per 10 minuti dal suo inizio. Spegnere il fuoco, prendere la pentola a pressione e farle perdere la pressione sotto il getto dell'acqua fredda. Aprire il coperchio, togliere il polpo e farlo freddare in una ciotola. Io elimino le parti di pelle più vischiose e lascio le ventose. Tagliarlo, condirlo con aglio in pezzi grandi che poi si eliminano, prezzemolo, olio e limone. Si può conservare in frigo e consumarlo anche il giorno dopo o successivamente.

Se volete fare l'insalata di mare basta aggiungere al polpo bollito delle cozze fatte aprire in pentola e sgusciate, dei gamberi ai quali avrete eliminato le teste ed il budello fatti bollire 3 minuti in acqua bollente ben salata con gambi di prezzemolo e sgusciati, qualche vongola fatta aprire in pentola e sgusciata.
Un saluto a tutti
M.G.

Questa ricetta è stata pubblicata su World Recipe EXPO Milano 2015



4 commenti:

  1. mai cucinato in pentola a pressione, provo! ciao!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova, vedrai con che velocità avrai un polpo con cottura perfetta. Un abbraccio
      M.G.

      Elimina
  2. La pentola a pressione è mia alleata e il polpo ci finisce sempre dentro :-P Ottimi suggerimenti, grazie cara e a presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zia consu, tu si che sai usare i grandi aiuti in cucina, grazie per la tua graditissima visita, baci, baci
      M.G.

      Elimina