mercoledì 21 ottobre 2015

Strudel salato ripieno di carciofi, prosciutto cotto, caciocavallo e parmigiano


Lo strudel di mele nella tradizione della mia mamma è sempre stato un dolce molto decantato. Quando mia madre era viva non lo avevo mai fatto, mangiavo quello che faceva lei che era BUONISSIMOOOOOO. Ho provato a rifarlo tantissime volte seguendo la sua ricetta (trascritta in modo incompleto), ma non era mai come quello! Mi chiedevo in cosa sbaglio? Tenta e ritenta finalmente ci sono riuscita ed oggi il mio strudel è perfetto come quello che preparava mia madre, mia nonna e la zia Olga! Presto inserirò la ricetta!
Dopo aver preparato moltissimi strudel di mele iniziavo a ponderare l'idea di farne uno salato. Combinazione una sera vedendo il programma di Bake Off Italia ho notato che Ernst Knam chiedeva ai concorrenti di preparare uno strudel salato. Lui per rendere la sfoglia sottilissima la buttava in aria come si fa con le pizze. Io uso, invece, il procedimento che mi hanno insegnato mia madre e mia nonna, del resto gli strudel della tradizione della mia mamma sono molto più grandi. La pasta deve essere così sottile da poter leggere quello che c'è scritto su di un foglio di carta posizionato al suo di sotto! Io come ripieno ho usato quello che avevo in casa: carciofi stufati, prosciutto cotto, caciocavallo tritato, parmigiano regiano grattugiato e due cucchiai di bescamella per legare gli ingredienti del ripieno. Il risultato è stato spettacolare. Unica pecca è che ho messo il bordo di chiusura rivolto verso l'alto, grave errore!


Ingredienti per la pasta:
250 g di farina
1 uovo
acqua tiepida q.b.
1 pizzico di sale

Per il ripieno
1 confezione di carciofi surgelati o 4 carciofi
100 g di caciocavallo o altro formaggio a pasta filata
50 g di parmigiano regiano grattugiato
100 g di prosciutto cotto
2/3 cucchiai di besciamella
olio e.v.o. q.b.

Inserire la farina, l'uovo ed il sale nel mixer, avviarlo ed aggiungere acqua tiepida, poco alla volta, fino a quando non si forma una palla, continuare a sbattere per almeno 1 minuto per rendere l'impasto estremamente elastico. Avvolgerlo in una pellicola leggermente infarinata e lasciarlo riposare.

Stufare i carciofi e farli raffreddare. Aggiungervi il caciocavallo tritato, il parmigiano grattugiato, il prosciutto cotto tagliato a pezzettini e la besciamella. Amalgamare bene.

Stendere l'impasto dello strudel su di una tovaglia infarinata. Prima con l'aiuto del mattarello, poi continuare mettendo le mani al di sotto dell'impasto e con i palmi delle mani aperte tirare (accarezzare) leggermente e delicatamente evitando di farlo rompere. Oleare lievemente spalmando con le mani l'impasto, posizionare su di un lembo il ripieno. Coprire con il lembo più corto e con l'ausilio della tovaglia arrotolare lo strudel.



Foderare una teglia con la carta forno ed ungerla lievente di olio. Dare la forma desiderate allo strude, posizionarci sopra la teglia e capovolgerci dentro lo strudel con l'aiuto della tovaglia. Ungere lo strudel con un pochino di olio ed infornarlo a 200 gradi per 40 minuti circa.




Con questa ricetta partecipo al contest di Profumo di Broccoli


6 commenti:

  1. Gustosissimo questo strudel, mi piacciono molto i carciofi... e bellissimo nella forma, complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mia cara per la tua gradita visita e per i complimenti, un grandioso saluto
      M.G.

      Elimina
  2. un tripudio di bontà il tuo strudel salato!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, che piacere ritrovarti, baci, baci
      M.G.

      Elimina
  3. Le ricette della tradizione familiare hanno un valore unico, anche quando sono interpretate in maniera innovativa, complimenti deve essere buonissimo!!!
    Grazie per gli auguri per i 5 anni del mio blog, è bello continuare a ritrovarci.....
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre un piacere ritrovarci in questo percorso, un saluto affettuoso
      M.G.

      Elimina