martedì 2 giugno 2015

Calamari ripieni in 30 minuti con la pentola a pressione




Adoro questo piatto, il sughetto succulento avvolge ed ingloba tutti i ricchi sapori mediterranei inseriti. Inzupparci il pane è una vera goduria! Olive nere, capperi sotto sale delle Isole Eolie, peperoncino piccante calabrese, pomodorini datterini ed un buon olio e.v.o. conferiscono ai calamari un sapore indimenticabile.  Utilizzando la pentola a pressione in soli 15 minuti di cottura il piatto è pronto per essere impiattato. 

Ingredienti per 4 persone:

8 calamari interi puliti
4 cucchiai di olio e.v.o.
20 pomodorini datterini
circa 20 g di capperi delle isole Eolie sotto sale
circa 30 g di olive nere
un ciuffo di prezzemolo tritato
1 peperoncino piccante rosso calabrese
circa 100 g di mollica di pane raffermo
uno spicchio d'aglio

Pulite i calamari o, ancora meglio fateveli pulire in pescheria.
Tritate nel mixer la mollica di pane e versatela in una ciotola, aggiungete i capperi precedentemente dissalati con l'ausilio di un colino sotto il getto dell'acqua fredda; le olive nere denocciolate e tritate leggermente a coltello; il peperoncino tritato; i ciuffi dei calamari tritati al coltello; il prezzemolo tritato; poco sale per la presenza dei capperi e 2 cucchiai d'olio e.v.o.. Mescolate bene il composto e lasciatelo insaporire.
Riempite i calamari con il composto per 2/3 e chiudeteli, se volete, con uno stecchino. Mettete l'olio e.v.o in pentola, fate insaporire leggermente i calamari a fuoco vivace, aggiungete i pomodorini datterini, lo spicchio d'aglio in camicia leggermente schiacciato, il peperoncino a pezzi ed un pochino di sale. Chiudete il coperchio alla pentola a pressione ed abbassate la fiamma. Appena inizia a fischiare calcolate 10 minuti, aprite il coperchio della pentola a pressione dopo averla raffreddata sotto il getto dell'acqua fredda fino a quando la pressione svanisce e non sbuffa più, controllate se i calamari sono morbidi pungendo con uno stecchino gli stessi, fate restringere, se necessario,  il sughetto sul fuoco senza coperchio per pochi minuti ed impiattate eliminando gli stecchini. 
Se non volete usare la pentola a pressione utilizzate una comune casseruola o meglio una pentola di coccio e prolungate la cottura a fuoco lento e con il coperchio per il tempo necessario. 

Questa ricetta è stata pubblicata su World Recipe EXPO Milano 2015



4 commenti:

  1. Non ho mai pensato alla cottura in pentola a pressione e trovo che sia geniale..complimenti ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo, non potrei mai fare a meno della pentola a pressione, mi aiuta in molte situazioni di tempo limitato. Un saluto affettuoso
      M.G.

      Elimina
  2. anch'io non li ho mai cotti in pentola a pressione, da provare
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, prova e vedrai che avrai soddisfazione. Un grande saluto
      M.G.

      Elimina