domenica 4 novembre 2018

STRUDEL DI MELE LEGGERO CON FARINA INTEGRALE BIOLOGICA, POCO ZUCCHERO DI CANNA, POCO OLIO, UVA PASSA, PINOLI E CANNELLA




Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini




Questa è una ricetta antica.
Lo strudel di mele era molto amato della mia mamma, è sempre stato decantato e narrato ogni particolare durante la preparazione. Quando era viva non lo avevo mai fatto, mangiavo quello che preparava lei che era BUONISSIMOOOOOO. Ho provato a rifarlo tantissime volte seguendo la sua ricetta (trascritta in modo incompleto) e cercando di ricordare le sue parole, ma non era mai come quello! Mi chiedevo in cosa sbaglio? Tenta e ritenta, dopo anni, finalmente ci sono riuscita e oggi il mio strudel è perfetto per tramandare la ricetta materna, è come quello che preparava mia madre, mia nonna e la zia Olga, la piú brava! Questa è una variante dietetica per chi predilige un'alimentazione più sana e attenta. Poi c'è l'originale e la versione salata.

Io preparo sempre doppia dose.

STRUDEL DI MELE LEGGERO CON FARINA INTEGRALE BIOLOGICA, POCO ZUCCHERO DI CANNA, POCO OLIO, UVA PASSA, PINOLI E CANNELLA


Ingredienti:
250 g di farina integrale biologica + quella che serve per infarinare la tovaglia
1 uovo
un pizzico di sale
1 kg di mele sbucciate
90 g. di zucchero di canna
80 g di uva passa
15/20 g di pinoli
olio e.v.o. q.b. 

Inserire la farina, l'uovo ed il sale nel mixer, avviarlo ed aggiungere acqua fredda, poco alla volta, fino a quando non si forma una palla, continuare a sbattere per almeno 1 minuto per rendere l'impasto estremamente elastico e tiepido. Avvolgerlo in una pellicola leggermente infarinata e lasciarlo riposare.
Se s'impasta a mano usare acqua tiepida e lavorare l'impasto con molto vigore, occorre proprio sbatterlo. 
Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

Accendere il forno e preriscaldarlo a 180° (cottura statica). 

Sbucciare le mele e grattugiarle grossolanamente (io le affetto sottilmente con il mixer multifunzione) o affettarle con una mandolina. Lavare l'uvetta con l'acqua tiepida e lasciarla un pochino a bagno. 

Stendere l'impasto dello strudel su di una tovaglia infarinata. 

Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini
Prima con l'aiuto del mattarello, poi continuare mettendo le mani al di sotto dell'impasto e con i palmi delle mani aperte tirare (accarezzare) leggermente e delicatamente evitando di farlo rompere verso l'esterno. La sfoglia dev'essere sottilissima, trasparente. 
Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

Versare un filo d'olio sull'impasto e spalmarlo lievemente con le mani.
Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

Zuccherare le mele solo in questo momento altrimenti perdono liquidi, aggiungere le uvette ben scolate, i pinoli, la cannella e mescolare bene con le mani.

Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini
 Posizionare su di un lembo il ripieno. 

Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini
Coprire con il lembo più corto e, con l'ausilio della tovaglia, arrotolare lo strudel 
Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini


Oleare una teglia con l'aiuto di un pennellino o con le mani, dare la forma desiderata allo strudel, 
Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

posizionarci sopra la teglia e capovolgerci dentro lo strudel sempre con l'aiuto della tovaglia.
Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini


 Oleare lievemente lo strudel con le mani o un pennello e infornare per un'ora!

Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini
Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

Il Blog di Picetto  di Maria Grazia Trocini

Un saluto a tutti da
Picetto (Maria Grazia Trocini)


1 commento:

  1. Accidenti che lavorone! Ma il risultato sono certa che sia stato delizioso! Non sai che darei x poter fare l'assaggio :-P

    RispondiElimina